Inizio > Escursioni > Alta via delle 5 Terre (SP), 4 giugno 2006

L'Alta via delle 5 Terre
L'Alta via delle 5 Terre, che congiunge in quota Portovenere e Levanto, per secoli ha costituito l'asse viario principale dei traffici da e per i borghi marinari: dalle vallate partivano bestiame, cereali, legumi, ecc. ed arrivavano pesce, sale, vini ecc. Non a caso, il sentiero si snoda il più possibile lungo il crinale, aggirando le vette dal lato mare onde evitare faticosi saliscendi al viandante, spesso già provato dal dover salire con pesanti fardelli le ripide vie d'accesso dai paesi costieri. L'essere collegamento tra costa e vallate dell'entroterra si riflette anche sul paesaggio: benchè si proceda per lunghi tratti nel fitto, dal lato ovest predominano terrazzamenti, macchia mediterranea e falesie digradanti a mare, mentre a oriente i folti boschi della val di Vara.
L'Alta via, lunga circa 40 km, può essere percorsa in tutte le stagioni, grazie al clima mite d'inverno e all'abbondante ombreggiatura in estate (salvo brevi tratti esposti al sole, tra Portovenere e Campiglia e dopo la Cigoletta); i numerosi sentieri di collegamento con le località marittime, a loro volta ben servite dal trasporto pubblico (treni, bus e battelli), permettono di organizzare l'itinerario in più tappe a seconda del tempo disponibile e del grado di allenamento.
Noi l'abbiamo suddvisa in 4 frazioni (poi divenute 5 a causa di Giove Pluvio), che abbiamo completato dall'agosto 2004 al settembre 2006: Portovenere-Colle del Telegrafo, Colle del Telegrafo-Aia del Cane, Aia del Cane-Prato del Monte, Prato del Monte-Madonna di Soviore, Madonna di Soviore-Levanto.
 
Bibliografia:
Parodi, Alte vie della Liguria, Andrea Parodi Editore, Genova, 2003
Cinque Terre - carta turistica e dei sentieri 1/25000, Edizioni Multigraphic, Firenze
Dettagli II tappa

Riomaggiore-Madonna di Montenero-Lemmen-Colle del Telegrafo-Aia del Cane-Case Bovera-Volastra-Manarola-Riomaggiore


Visualizzazione ingrandita della mappa

Parcheggiata l'auto lungo la provinciale, nei pressi del cimitero di Riomaggiore (35 m.), saliamo al Santuario della Madonna di Montenero (341) per il faticoso sentiero 3/a e di qui, attraversato il borgo di Lemmen (406), al Colle del Telegrafo (513) per il sentiero 3 (per dettagli vedere il resoconto della I tappa).

Dal Colle del Telegrafo riprendiamo l'Alta via, che sale ripida a sinistra sul crinale del Monte Bramapane, per spianare in prossimità della sella del bivio omonimo (627): la continua ascesa da Portovenere è terminata, d'ora in proseguiremo in quota. Purtroppo però, causa segnavia imprecisi e carta escursionistica poco aggiornata, anzichè seguire l'Alta via che prosegue a sinistra su sterrata, prendiamo a destra la variante (segnata evidentemente di recente) che aggira il monte Verrugoli ad est su asfalto, giungendo stupiti all'Osteria Paradiso (581), alle pendici del Monte Parodi. Prendiamo allora il sentiero 4e, che segue a sinistra la rotabile per Carpena, risalendo poi per boschi - sempre a sinistra - le pendici del Monte Grosso fino a ricongiungersi con l'Alta via, poco prima del valico della Croce (637, così detto in quanto vi confluiscono i sentieri per Carpena e Riomaggiore).
Qui si abbandona la carrareccia per salire a sinistra verso la cresta, aggirando lato mare il monte Galera; poco prima della sella da cui si dirama il sentiero 02 per S.Benedetto e Manarola (708), incontriamo un'ampia grotta, scavata durante la II guerra mondiale, per dare rifugio ai partigiani e agli abitanti della zona (può ospitare fino a 10 persone) durante i rastrellamenti.
Aggiriamo ora a sud-ovest il Monte Capri fino alla sella col Monte Cuna (736); qui, ignorato il sentiero 6a che sale sui Monti Cuna e Le Croci per poi scendere a sinistra verso Groppo e Manarola, teniamo a destra il sentiero 1 per contornare il Monte Cuna sul versante nord-est, scendendo infine alla sella col Monte Marvede detta Aia del Cane (666), punto d'incontro di vari sentieri. Decidiamo di scendere a Volastra, e di qui a Manarola, per il n. 6 che si stacca a sinistra.

Il sentiero aggira ad ovest il monte Le Croci, con passaggi resi stretti e difficoltosi (per la forte pendenza) dalla progressiva consunzione della traccia percorribile a seguito di frane e dilavamenti; torna poi ampio e quasi in falsopiano, congiungendosi con il 6a per Groppo, da cui si stacca definitivamente in prossimità della località, ormai da tempo disabitata, di Case Bovera (450).
Si prosegue per facile mulattiera in una macchia dove è sempre più visibile la mano dell'uomo, che infine cede il passo a terrazzamenti coltivati. In prossimità di uno di questi svolta seccamente a destra (segnavia non ben visibile), giungendo in breve all'estremità di Volastra (330), tra ulivi, orti e giardini, con meravigliosi profumi e viste sull'abitato e sul mare. Si taglia la provinciale proprio all'ingresso del borgo, nei pressi del Santuario di N.S. della Salute, dove casualmente incontriamo un collega di Emanuela che ci offre un rinfresco nella propria casa-vacanza.

Attraversando le vie centrali del paese riprendiamo il sentiero 6, che scende a Manarola (68) per lunga scalinata, a gradini lastricati bassi ed ampi. In prossimità del paese taglia un paio di tornanti della provinciale, giungendo infine al parcheggio soprastante l'abitato, che attraversiamo fino al tunnel della ferrovia, al termine del quale prendiamo il sentiero 2 (la Via dell'Amore) per Riomaggiore.
Anche qui percorriamo il tunnel della ferrovia, svoltando poi a destra dopo pochi metri sulla via principale del borgo per imboccare il sentiero 3/a, che risale per ripida scalinata fino alla provinciale, nei pressi del cimitero.


Distanza percorsa: 14,13 km
Dislivello in salita: 1023 m.
Dislivello in discesa: 1023 m.
Tempo impiegato: 5h 55' 29"
Calorie bruciate: 1534
IMG_0016.jpg
Punta Pineda225 visite
IMG_0019.jpg
Punte Castagna e Pineda179 visite
IMG_0020.jpg
Scia nell'azzurro177 visite
IMG_0021.jpg
Punte e Palmaria177 visite
IMG_0022.jpg
5 terre e Punta Mesco177 visite
IMG_0023.jpg
Riomaggiore173 visite
IMG_0024.jpg
Riomaggiore e costiera delle 5 Terre173 visite
IMG_0025.jpg
La Madonna di Montenegro176 visite
IMG_0027.jpg
Mare dal sentiero 01175 visite
IMG_0032.jpg
Riomaggiore tra i colli173 visite
IMG_0033.jpg
Antenne sul Verrugoli167 visite
IMG_0035.jpg
S'intravede Manarola157 visite
IMG_0036.jpg
Riomaggiore s'allontana...171 visite
IMG_0037.jpg
Monte Negro169 visite
IMG_0038.jpg
Grotta200 visite
IMG_0039.jpg
Case Bovera/1178 visite
30 immagini su 2 pagina(e) 1